Un Natale di Paglia e di Pane

novembre 20th, 2012 by admin

fiona watson

 

questo che viene è un natale di paglia che brucia
questo che muore  è il corpo di tutti gli uomini
anche se è appena un bambino
questo che gioca a fare la guerra è lo spettro
della cattiva co-scienza che scambia la vita
per tecnica  che arruola i morenti per un pugno di pane

Anche quest’anno CARTESENSIBILI  invita gli autori a scrivere ed inviare testi perché natale sia davvero ciò che afferma di essere: UNA NASCITA REALE e TUTTI NOI finalmente si riesca ad offrire i natali alla vita senza imporre confini, senza altra terra promessa che non sia una sempre sostenuta pace a oltranza e dovunque sulla terra.
IL TITOLO DI QUESTA RACCOLTA SARA’ PERCIO’:
UN NATALE DI PAGLIA E DI PANE.
L’invio dei testi  poetici sempre a: cartesensibili@live.it
Formato:  word-preformattato – Carattere: times new roman 12
Scadenza: 20 dicembre 2012.
I testi che perverranno, se trovati inerenti, verranno pubblicati  nella raccolta complessiva di cartesensibili per Natale e, a gruppi, secondo l’arrivo, infernirosso.wordpress.com

Formato:  word-preformattato – Carattere: times new roman 12
Scadenza: 20 dicembre 2012.

I testi che perverranno, se trovati inerenti, verranno pubblicati  nella raccolta complessiva di cartesensibili per Natale e, a gruppi, secondo l’arrivo, in fernirosso.wordpress.com

7 Responses to “Un Natale di Paglia e di Pane”

Feed for this Entry
  1. 1 elina

    ero certa di trovare anche qui una stanza in cui dire una nuova nascita

    un saluto a te Daniela
    ti aspettiamo su CarteSensibili

  2. 2 cristina bove

    ci sono anch’io

    un caro saluto

    cri

  3. 3 admin

    Grazie, Elina! Ciao, CRI ! Grazie per esser passata!

  4. 4 Rose

    Ciao, Daniela! :-)

  5. 5 admin

    Ciao, Rose! bello sapere che giri qui intorno!

  6. 6 antonella

    cercherò di esserci, è una fase molto delicata della mia vita.

  7. 7 AnimaTonda

    Splendida iniziativa, soprattutto per dare quel senso non sempre “banale” al significato di “rinascita” di cui a volte se ne fa uso senza veramente entrarci dentro; implica una conoscenza diversa e più profonda della propria persona. Essere incisivi occorre oggi e da oggi in poi più che mai.

    Grazie d’essere passata. [... e ci sarò. "ex novo"]

    Glò