Forum

 
Questo forum é per il momento chiuso – l'accesso é di sola lettura
Devi avere effettuato il login per poter inviare un messaggio
Cerca nei forum:


 






Utilizzo wildcard:
*    corrisponde ogni numero di caratteri
%    corrisponde esattamente un solo carattere

John William Waterhouse

UtenteMessaggio

22:32
12 novembre 2009


admin

Amministratore

messaggi3520

Windswept (1902) 

Ofelia, 1889

La Signora di Shallot, 1888

dmk

21:28
15 novembre 2009


Rose

Ospite

Ripropongo qui l'Ulisse di Waterhouse, in una dimensione con le sirene più evidenti (o forse no, ho dovuto restringere l'immagine):

Io lo trovo abbastanza inquietante.

Un pittore pre-raffaelita direi dallo stile, con un'evidente predilezione per le giovani fanciulle, eroine dei classici.

21:37
15 novembre 2009


admin

Amministratore

messaggi3520

Music: "Tu chiami una vita" by Jan A.P. Kaczmarek 

Lyrics by Salvatore Quasimodo ("Tu chiami una vita")

"Fatica d'amore, tristezza, 
tu chiami una vita 
che dentro, profonda, ha nomi 
di cieli e giardini. 

E fosse mia carne 
che il dono di male trasforma." 

dmk

21:51
15 novembre 2009


Rose

Ospite

Bei versi e bel video, Daniela. Waterhouse ricorda Gabriele Rossetti, non trovi? però le sue ragazze sono più carine  Wink

21:54
15 novembre 2009


admin

Amministratore

messaggi3520

 Le Sirene

« Galleggiando a lungo in oceani deserti

ho fatto del mio meglio per sorridere

finché i tuoi occhi melodiosi e le tue dita

mi attirarono affettuosamente alla tua isola

e tu cantasti

naviga da me

naviga da me

lascia che ti avvolga

Sono qui

Sono qui

aspettando di possederti… »

(Da "Song to the siren" di Tim Buckley)

In molte lingue romanze il termine sirena,  indica una figura antropomorfa metà pesce e metà donna, mermaid (”vergine del mare”) in inglese.

Siren di J. W. Waterhouse

Nella tradizione orientale, la sirena però è metà uccello e metà donna. In questa antica tradizione, che indica più chiaramente le arpie (le rapitrici), esse attiravano, i marinai con il loro canto facendoli naufragare sugli scogli delle loro isole rocciose, pronte a rapirli e a divorarli. Le arpie erano mostri in grado di creare burrasche marine sotto forma di terribili venti, impersonando divinità infernali che derubavano l'anima di chi stava per morire.


E, in questo senso, la faccenda è inquietante…LaughWink

dmk

22:00
15 novembre 2009


admin

Amministratore

messaggi3520

Le "ragazze" di Waterhouse sono decisamente più carine, anche secondo me. La sua pittura ricorda Gabriele Rossetti: sono entrambi della stessa corrente. La tematica è ricorrente. Waterhouse amò dipingere più e più volte sia la Signora di Shalot che Ofelia, probabilmente per il fascino che le eroine delle due famose vicende esercitavano su di lui.

dmk

22:05
15 novembre 2009


Rose

Ospite

Ecco, mi erano parse poco amichevoli, in quel quadro! SurprisedWink

22:23
15 novembre 2009


Rose

Ospite

Il link del quadro. Cliccandoci sopra, si può ingrandire ulteriormmente:

http://upload.wikimedia.org/wi…..891%29.jpg

22:32
15 novembre 2009


francmec

Ospite

Salve, m'intrometto!
Concordo che sono gran belle donne, quelle di Waterhouse, e ben rappresentate anche sul piano introspettivo, per quanto piuttosto smorfiosette!
Io preferisco l'Ulisse (solo sotto l'aspetto artistico, è chiaro!), che mi trasmette una sensazione più forte: suggerisce benissimo l'impressione del movimento, sembra davvero di sentire il vento che spira, con quella vela tesa fino alla sofferenza, il mare increspato nei gorghi e l'oscillazione della barca, si precepisce lo sforzo dei rematori nella contrazione dei muscoli, il movimento delle ali delle sirene nel planare, insomma si evoca tutta un'atmosfera viva, di tensione e drammaticità.
E poi il pittore, esperto di mitologia, rappresenta, tra i pochi, le sirene come realmente le pensava Omero.

22:45
15 novembre 2009


admin

Amministratore

messaggi3520

Tutto vero quello che hai scritto, Francesco, relativamente all' Ulisse. C' è una movimentazione – drammatizzazione che nell' immobilità delle giovani donne colte spesso nel momento immediatamente precedente alla morte, non si trova, o perlomeno, è da cercare nei dettagli, espressivi ecc.Smile

dmk



Info per il forum daniela manzini kuschnig' s weblog

Il più alto numero di utenti in linea: 170

Attualmente online:
12 Ospiti

Sta visualizzando Argomento:
1 Ospite

Statistiche del forum:

Gruppi:6
Forum:17
Argomenti:1657
Messaggi: 13100

Utenti attivi:

Hanno partecipato 31 ospiti

E' presente 1 amministratore

I più attivi:

Amministratori:admin (3520 Messaggi)