Forum

 
Questo forum é per il momento chiuso – l'accesso é di sola lettura
Devi avere effettuato il login per poter inviare un messaggio
Cerca nei forum:


 






Utilizzo wildcard:
*    corrisponde ogni numero di caratteri
%    corrisponde esattamente un solo carattere

UtenteMessaggio

22:26
16 febbraio 2009


admin

Amministratore

messaggi3520

Un giovane albero

 su un limitato orizzonte

un orizzonte tangibile per baci amanti

un albero nuovo o verde

che melodiosamente muove le foglie altere

e vanta la sua buona sorte d’ un vento tra le braccia

Un petto allegro

un cuore semplice come l’alta marea remota

che da altre vive regioni eredita spuma e sangue

Un lucido mareggio sotto il gran sole aperto

che dispiega le penne di un mare ispirato

penne, uccelli, spume, mari, verdi o caldi

tutto il messaggio vivo d’un petto fragoroso.

 

Vicente Aleixandre 

dmk

11:24
17 febbraio 2009


Rose

Ospite

Bellissimo! "tutto il messaggio vivo d’un petto fragoroso"

Propongo questa:

22:23
17 febbraio 2009


admin

Amministratore

messaggi3520

Non darmi canti d'amore e non dirmi



che io sono fredda 



nè che porto ceste di oscuro silenzio 



sulle mie fragili spalle.



Non dirmi che io mi sto risognando del vento, 



non dire parole d'amore a specchio del vero

e di acque sicure.



Non dirmi che io sono maldestra nel programmare la folla 



perchè porto intorno dinieghi e vivo dorata di morte,



ma dimmi che ami cercare nel grembo di facili muse



parole che a notte sussurrano ambrosia infinita.



Non dirmi che io ti rinnego quando io continuo a cercarti



assiso sulle grondaie, seduto sopra la neve.


Alda Merini
 


dmk

22:49
17 febbraio 2009


Rose

Ospite

Povera Merini … personaggio imbarazzante e scomodo … come molti poeti, finchè hanno la 'grazia' di scomparire e assurgere così al monte Parnaso, vestiti della dignità che solo la morte sembra dare …

15:18
18 febbraio 2009


admin

Amministratore

messaggi3520

« Non cercate di prendere i poeti perché vi scapperanno tra le dita »
   

(Alda Merini)

dmk

15:41
19 febbraio 2009


stella

Ospite

Io sono certa che nulla più soffocherà la mia rima,
il silenzio l'ho tenuto chiuso per anni nella gola
come una trappola da sacrificio,
è quindi venuto il momento di cantare
una esequie al passato.

Alda Merini, da “La Terra Santa”

Sono folle di te, amore
che vieni a rintracciare
nei miei trascorsi
questi giocattoli rotti delle mie parole.
Ti faccio dono di tutto
se vuoi,
tanto io sono solo una fanciulla
piena di poesia
e coperta di lacrime salate,
io voglio solo addormentarmi
sulla ripa del cielo stellato
e diventare un dolce vento

di  canti d'amore per te.

Alda Merini, da “Alla tua salute, amore mio”


Divina follia di una donna che attraverso la malattia mentale ha saputo donarci immagini bellissime di amore e di sofferenza.

La poesia l' ha resa una donna libera.

Una poetessa alla quale non sono stati ancora tributati i giusti omaggi da una società che si reputa culturalmente preparata.  

15:34
23 febbraio 2009


admin

Amministratore

messaggi3520

Vieni, mio bel gatto, sul mio cuore innamorato;

trattieni le unghie dalla zampa,

e lasciami sprofondare nei tuoi


begli occhi striati di metallo e d`agata.

Quando le dita indugiano ad accarezzare

la tua testa e il dorso elastico

e la mano s`inebria del piacere di palpare

il tuo corpo elettrico,

vedo la mia donna in spirito. Il suo sguardo

come il tuo, amabile bestia,

profondo e freddo, taglia e fende come un dardo,

e, dai piedi fino alla testa,

un`aria sottile, un minaccioso profumo

circolano attorno al suo corpo bruno.

C. Baudelaire

dmk

16:09
23 febbraio 2009


Gio

Ospite

Non t'amo come se fossi rosa di sale, topazio
o freccia di garofani che propagano il fuoco:
t'amo come si amano certe cose oscure,
segretamente, entro l'ombra e l'anima.

T'amo come la pianta che non fiorisce e reca
dentro di sé, nascosta, la luce di quei fiori;
grazie al tuo amore vive oscuro nel mio corpo
il concentrato aroma che ascese dalla terra.

T'amo senza sapere come, né quando né da dove,
t'amo direttamente senza problemi né orgoglio:
così ti amo perché non so amare altrimenti

che così, in questo modo in cui non sono e non sei,
così vicino che la tua mano sul mio petto è mia,
così vicino che si chiudono i tuoi occhi col mio sonno.

Pablo Neruda

22:11
24 febbraio 2009


Rose

Ospite

Caro Giò, grazie per aver riportato il testo della poesia di Neruda.

Solo un cuore che ama può apprezzare queste parole piene di trasporto e commozione. L'amore ha anche un lato oscuro e nascosto … è vero.

"t'amo direttamente senza problemi né orgoglio:
così ti amo perché non so amare altrimenti

che così, in questo modo in cui non sono e non sei,
così vicino che la tua mano sul mio petto è mia"

C'è questo smarrirsi nell'amata che commuove.

Grazie, Giò anche per la profondità  l'apprezzamento con cui leggi i lavori di noi tutti.

Queste qualità, insieme alla modestia, ti rendono un amico prezioso. Rose

22:23
24 febbraio 2009


admin

Amministratore

messaggi3520

Posso associarmi alle tue parole, Rose?

Grazie di cuore, Gio!

dmk

10:42
25 febbraio 2009


Gio

Ospite

A voi, carissime Rose e Daniela, un affettuoso e sincero grazie, siete sempre dolcissime e gentili

gioviabbraccia Wink

16:57
27 febbraio 2009


admin

Amministratore

messaggi3520

Io ero un uccello

dal bianco ventre gentile,

qualcuno mi ha tagliato la gola

      per riderci sopra,

      non so.

Io ero un albatro grande

e volteggiavo sui mari.

Qualcuno ha fermato il mio viaggio,

senza nessuna carità di suono.

Ma anche distesa per terra

io canto ora per te

le mie canzoni d'amore.

A. Merini, da Vuoto d' amore

dmk

22:30
28 febbraio 2009


admin

Amministratore

messaggi3520

Per sempre amerò di te

per sempre
amerò di te le mani
perché in tutti questi anni
mai una volta
le ho viste chiuse

Vincenzo Celli

mi è piaciuta per l' estrema semplicità: essenzialità che suggerisce…

dmk

23:02
28 febbraio 2009


sandra

Ospite

Belli questi versi, signora admin daniela. Kiss

Le mani hanno una grande valenza simbolica e sono uno strumento essenziale in amore (ma anche nella comunicazione… pensiamo al 'linguaggio dei segni'… ma ora divago, come al solito)

Non vedo l'immagine, signora admin. Frown

14:47
1 marzo 2009


admin

Amministratore

messaggi3520

C I N Q U E T E R R E

Lirica di Vittorio Fioravanti

Acini d'uva e d'ombra

appassita passione

di vigna ancora sanguigna

Onde a frangersi sulla scogliera

e schiuma densa in frammenti

lungo l'erta scarpata

la pelle rabbrividita

l'ansare ansioso e le dita

a percorrerti il seno

Aspro il sapore

di lingue a cercarsi in bocca

gli occhi tuoi verdazzurri

di mare calmo e di cielo

a guardarmi in attesa

stretta al mio petto

A picco su Manarola

tra sassi e muschio

oltre il muretto franato

il nudo tuo torso dorato

fra accese lucciole e stelle

Sfuggiva l'ora d'incanto

dileguandosi nel buio intenso

d'un appena vissuto passato

e tornavamo allora abbracciati

a raccogliere i passi lasciati

lungo la via dell'amore

2008


dmk



Info per il forum daniela manzini kuschnig' s weblog

Il più alto numero di utenti in linea: 331

Attualmente online:
8 Ospiti

Sta visualizzando Argomento:
1 Ospite

Statistiche del forum:

Gruppi:6
Forum:17
Argomenti:1657
Messaggi: 13100

Utenti attivi:

Hanno partecipato 31 ospiti

E' presente 1 amministratore

I più attivi:

Amministratori:admin (3520 Messaggi)