Forum

 
Questo forum é per il momento chiuso – l'accesso é di sola lettura
Devi avere effettuato il login per poter inviare un messaggio
Cerca nei forum:


 






Utilizzo wildcard:
*    corrisponde ogni numero di caratteri
%    corrisponde esattamente un solo carattere

Luna p(i)ena e vita breve- Per un attimo di festa

UtenteMessaggio

15:46
9 ottobre 2009


fernirosso

Ospite

Quando capiterà?

Quando

capiterà di  guardarci.

Quando capiterà di  mettere il  mondo

al muro  e di tenerci in tasca una carta istoriata  millimetro per millimetro

raschiata ripulita  e   rischia(ra)ta

come una pellicola o un estratto  di parole       come l’essenza di un valzer.

Quando?

Quando si accenderà  il desiderio   (ac)cedendo la pena.

In una sola mano    aperta  voglia e catena

e  amore    amore sarà  una volta di vento     un soffitto dentro la casa

rotolata dai poemi

precipitata dai camini

senza più b(r)aci      spenti

in una bocca silenziosa che arde

il destino nel legno di una notte

d’albe ripetute  e tramonti mai perpetuati

Quando      mi  chiedi.

Quando si spegnerà il sole dentro la fonte della nostra lingua

quando abbacinata  la sera

dalla luce dei corpi vorrà scappare dentro un’isola di tempo

e se  ti abbraccerò sarà la notte  a pronunciare il mio nome

così se mi mentirai dicendo parole incomprensibili al mio orecchio

resterà  mio e solo mio il  tuo nome segreto

qello con cui vengo a cercarti quello con cui gioco la mia vita.

Tra il cuore e la memoria

matura in un solo momento

la tua assenza e di pena

scucendo il battito dal petto mi parla quel tuo startene muto e immerso

ai limiti dell’immenso.

Abbracciami anche tu, abbraccia  questa mia continua notte

l’ oscurità che mi tradisce e mi asseconda

abbraccia questa mia notte feconda

come fosse l’unica cosa che riesci  a raggiungere perdendoti

perdendo tutto il cielo

la via antica delle stelle mentre la  luna

in p(i)ena ci mostra la sostanza della vita

è così breve il volo della notte

la frattura celeste       di  una divina fattura.

17:50
9 ottobre 2009


stella

Ospite

"……..Quando capiterà di mettere il mondo

al muro e di tenerci in tasca una carta istoriata millimetro per millimetro

raschiata ripulita e rischia(ra)ta"

Riprendere in mano la vita?Metterla al muro questa breve vita per viverla fino in fondo, abbracciarla e farsi abbracciare?

Mah!

Festoso accompagnamento musicale, ottima scelta. 

19:22
9 ottobre 2009


admin

Amministratore

messaggi3520

Tutto nella notte.

Notte che si configura come sfondo, come partecipe attiva, come condizione ineludibile di questo percorso, scandito dai "Quando", ritmati sull' arco di note ascendenti che suggeriscono amore e pena, vicinanza e distacco, "ai limiti dell' immenso". Una memorabilità notturna in emozioni che si nutrono l' una dell' altra.

Grazie, Ferni. 

dmk

21:02
9 ottobre 2009


fernirosso

Ospite

Pensa, cara Stella, a come il pensiero imperante sia il soldo, quella carta-moneta che fruscia, come i piedi dei ballerini di valzer, che girano e girano come i tassi bancari, fino a crollare, ma non di fatica, per bancarotta e spesso fraudo-lenta.Pensa a come si rincorrano false  posizioni in testa alle classifiche sociali che finiscono per derubarci dell'unica vera dote che abbiamo, noi che viviamo ai limiti dell'immenso e non abbiamo ali, nemmeno alibi per tirarci fuori dalle tante, troppe colpe che incrementiamo l'uno con l'altro nel depauperare patrimoni collettivi spacciandoli per privati, privando i molti a vantaggio di pochi che non sono affatto eletti se non da chi li ha votati, per esserne rappresentati, non idolatrati.Ecco, questo è il mondo da raschiare, ripulire e poi rischiare un modo nuovo di porsi in relazione. Ciao Stella.

Grazie Daniela,hai colto la parte a cui sono più sensibile, la parte oscura, notturna, l'ombra che sempre resta nel vivere il mistero.ferni

19:30
18 ottobre 2009


Elina

Ospite

“abbraccia questa mia continua notte”

grandi riflessioni si aprono nel mistero della notte che si fa distesa di stagioni, colori, di verità e ritorni
Elina

22:11
18 ottobre 2009


sandra

Ospite

Dei versi molto intensi, signora Fernirosso.

"amore sarà  una volta di vento     un soffitto dentro la casa"



Info per il forum daniela manzini kuschnig' s weblog

Il più alto numero di utenti in linea: 783

Attualmente online:
57 Ospiti

Sta visualizzando Argomento:
1 Ospite

Statistiche del forum:

Gruppi:6
Forum:17
Argomenti:1657
Messaggi: 13100

Utenti attivi:

Hanno partecipato 31 ospiti

E' presente 1 amministratore

I più attivi:

Amministratori:admin (3520 Messaggi)