Forum

 
Questo forum é per il momento chiuso – l'accesso é di sola lettura
Devi avere effettuato il login per poter inviare un messaggio
Cerca nei forum:


 






Utilizzo wildcard:
*    corrisponde ogni numero di caratteri
%    corrisponde esattamente un solo carattere

L'aspra risurrezione di New Orleans

UtenteMessaggio

17:17
19 gennaio 2010


Carmen

Ospite

 

Il blues piange New Orleans
nella gola del sax in agonia
ridono corvi, detriti di Caterina
la città ha perso il  suo timone
ma il nome naviga ancora
e le acque trasportano livori
ma sopra la collina oscilla un limone.

 

 

Carmen

 

22:45
19 gennaio 2010


sandra

Ospite

Sembra che la città non sia più quella di prima. Molti dei supestiti hanno traslocato altrove, dopo l'uragano Katrina. Davvero, è come se "il blues piangesse New Orleans /nella gola del sax in agonia".

Eppure, lo spirito di certe città rinasce sempre… come quei limoni in collina.

09:55
20 gennaio 2010


Carmen

Ospite

già, e  chissà perché poi i disastri si rovesciano sempre su quella parte del mondo dove si vive già in bilico tra la vita e la morte, quotidianamente.

Io dico una cosa: e se tutti quei soldi che si stanziano per andare sulle comete, si adoperassero per aiutare chi vive sulla terra, forse ridurremmo di parecchio la sofferenza dei poveri. Che ce ne importa di andare sopra la luna, se non basta una vita intera per visitare tutta la terra. 

Buona giornata e a presto!

Carmen

10:37
20 gennaio 2010


Rose

Ospite

Cara Carmen, il buon senso ti darebbe ragione, eppure, al di là degli interessi economici (sfruttamento di richezze naturali ecc.), credo ci siano motivi di fondo, in questa perenne ricerca dell'uono di andare “oltre” e cercare sempre nuove frontiere da superare. Penso faccia parte della sua natura.

Questo non toglie che si dovrebbe fare di più per rendere la vita più dignitosa a tutte le popolazioni povere che ancora ci sono e sulle quali, come dici giustamente, spesso si abbattono ulteriori disgrazie.

La tua poesia mi è piaciuta molto. In un primo tempo non avevo fatto il collegamente asprezza/limone ed il titolo mi aveva lasciata perplessa.

Mi hai fatto venire in mente Montale dove dice, ne “I limoni”, appunto:

Qui delle divertite passioni
per miracolo tace la guerra,
qui tocca anche a noi poveri la nostra parte di ricchezza
ed è l'odore dei limoni.”

10:58
20 gennaio 2010


Carmen

Ospite

Che bella Rose, non conoscevo questa poesia, grazie davvero!

Un caro saluto e buona giornata!

Carmen



Info per il forum daniela manzini kuschnig' s weblog

Il più alto numero di utenti in linea: 170

Attualmente online:
24 Ospiti

Sta visualizzando Argomento:
1 Ospite

Statistiche del forum:

Gruppi:6
Forum:17
Argomenti:1657
Messaggi: 13100

Utenti attivi:

Hanno partecipato 31 ospiti

E' presente 1 amministratore

I più attivi:

Amministratori:admin (3520 Messaggi)