Forum

 
Questo forum é per il momento chiuso – l'accesso é di sola lettura
Devi avere effettuato il login per poter inviare un messaggio
Cerca nei forum:


 






Utilizzo wildcard:
*    corrisponde ogni numero di caratteri
%    corrisponde esattamente un solo carattere

UtenteMessaggio

18:24
27 novembre 2009


Elina

Ospite

il territorio del distacco
scavato a mani piene
tenta di stabilire se
le zebre sono bianche a righe nere
o nere a righe bianche
se il bicchiere vuoto va riempito
con la volontà di esistere oltre
perfino ridendo d'un vento desolato.

18:28
27 novembre 2009


Elina

Ospite

alla fiera di Santa Caterina compravamo bicchieri infrangibili
piatti da asporto per sfamare una famiglia senza numero
rimasta intatta in una tazzina sbeccata
dove bevo il caffè nella corsa di viaggi
spesso senza posa o poesia.

18:33
27 novembre 2009


Elina

Ospite

l'artista delle immagini è Jennifer Gordon

le mie sono solo linee "sperimentali"

un saluto, elina

19:14
27 novembre 2009


admin

Amministratore

messaggi3520

il territorio del distacco

una trincea a cavalli di frisia

laceranti spinosità

da superare

raggiungere l' oltre

l' altro luogo – altrove - 

dove ancora il riso

vinca desolazione 

in un solstizio chiaro

di luce.

Grazie, Elina, per le tue linee sperimentaliSmile

dmk

17:31
28 novembre 2009


Rose

Ospite

Ragazze, pensavo foste in 'laboratorio di versi', non nella sez. poesie. Ormai riuscite ad essere quasi complementari Kiss Mi è molto piaciuto il 'territorio del distacco' di Elina dove spesso è difficile capire se una scelta sia interamente positiva, ma è ancora possibile superare le difficoltà (anche i cavalli di frisia di Daniela) e raggiungere l'oltre, “dove il riso può vincere la desolazione”. Kiss Brave!

19:11
28 novembre 2009


admin

Amministratore

messaggi3520

In effetti, mi son fatta prendere la manoWink

Il testo di Elina mi ha coinvolto al punto che ho continuato il discorso, alla mia maniera, naturalmente!

dmk

17:40
14 dicembre 2009


Elina

Ospite

l'arsura preme la bocca

la voce si rompe

incerta migra tra altre creature

tracciando nuvole di respiri

naviga un giorno

da vestire di pane.

19:00
14 dicembre 2009


Carmen

Ospite

ma che perla, Elina! E pone una domanda importante e da lì scaturiscono le riflessioni.

Bravissima!

Carmen

18:41
16 dicembre 2009


Elina

Ospite

ciao Carmen troppo buona

diciamo una perlinaWink

Elina

20:10
8 gennaio 2010


Elina

Ospite

Un filo rosso attraversa la tessitura

di sogno difeso

poi sfuggito e rincorso

in sorrisi di sale e

notti di gelo

restano occhi spalancati

scintillanti una breve leggerezza

un valzer appena accennato

in vortice di smoking e decolletes.

21:49
8 gennaio 2010


Rose

Ospite

Molto elegante. Un'altra p-e-r-lina? Smile

22:03
8 gennaio 2010


Pietro

Ospite

Lei ha uno stile inconfondibile, gentile Elina. Riesce sempre a creare un'atmosfera sognante e surreale. Grazie.

22:07
8 gennaio 2010


admin

Amministratore

messaggi3520

Simbolico filo rosso che segna la strada del sogno: difeso, sfuggito e rincorso.

Gli occhi spalancati sono finestre aperte, per un momento, su una scena che ha sapore di danza e brillio di festa, un sogno – ricordo che riverbera luce, ancora.

Piaciuta, Elina.Smile

dmk

19:20
9 gennaio 2010


Elina

Ospite

grazieSmilee poichè nascono come linee sperimentali qualcuno potrebbe continuarle, per formare segmenti o cerchiWinkdi-versi

un saluto a voi

23:05
9 gennaio 2010


admin

Amministratore

messaggi3520

il filo rosso è

la linea del sangue

che segna il passo 

il mio passo sul greto

di un torrente lontano

arcaico cammino fra ciottoli

grigi e il rosso è il solo colore che

ride in tutto quel grigio spento di

cenere fredda,

il solo calore che pulsa insonne il polso

ancora.

Smileciao, Elina!

dmk

23:48
9 gennaio 2010


Elina

Ospite

il passo è segnato

fin dal grembo materno

l'ho conosciuto prima di vedere la luce

poi consacrato ad un cammino

ciottoli freddi

che ridono al racconto

e se li chiamo stelle.

09:35
10 gennaio 2010


Rose

Ospite

segna il passo il cuore

in scenari aridi

dai confini incerti

nessun cartello

stradale

a indicare la via

perduto

il filo rosso

linea di sangue



Info per il forum daniela manzini kuschnig' s weblog

Il più alto numero di utenti in linea: 783

Attualmente online:
8 Ospiti

Sta visualizzando Argomento:
1 Ospite

Statistiche del forum:

Gruppi:6
Forum:17
Argomenti:1657
Messaggi: 13100

Utenti attivi:

Hanno partecipato 31 ospiti

E' presente 1 amministratore

I più attivi:

Amministratori:admin (3520 Messaggi)