Forum

 
Questo forum é per il momento chiuso – l'accesso é di sola lettura
Devi avere effettuato il login per poter inviare un messaggio
Cerca nei forum:


 






Utilizzo wildcard:
*    corrisponde ogni numero di caratteri
%    corrisponde esattamente un solo carattere

UtenteMessaggio

23:24
19 gennaio 2010


Elina

Ospite

la parola sorgiva
sospesa in attesa di luna
sfidavo a capo alzato
deliri a peso
la vegliavo

poi con nuovo sguardo
sciolsi l'abbraccio
poche luci e mutanti
lo abbassai
dicendoti di andartene
poiché la leggerezza brucia
e i grilli non rispondono
in canto.

23:50
19 gennaio 2010


borablu

Ospite

"la leggerezza brucia
e i grilli non rispondono
in canto."

L'anima della tua poesia è qui, con quel po' di silenzio ma anche di sapere in più.

10:30
20 gennaio 2010


Carmen

Ospite

Stupenda, Elina, hai scritto qualcosa che ha fatto vibrare la mia anima.  Ehi sì, che avrei scommesso sul tuo talento, perché  i tuoi versi contengono un universo di tesori.

Carmen

14:46
20 gennaio 2010


Pietro

Ospite

Un'atmosfera  lunare, sia nella poesia che nell'immagine.

Molto colpito.

“sciolsi l'abbraccio … poichè la leggerezza brucia”

19:14
20 gennaio 2010


Elina

Ospite

ho trovato l'immagine per caso

forse mi ha cercato dopo aver inseguito altri colori

ringrazio tutti per aver condiviso la lettura di un testo che volevo inserire in "laboratorio"

poichè mi piacerebbe vederlo trasformato in altra scrittura, scritto da occhi diversi

se qualcuno vorrà farlo naturalmente

21:51
20 gennaio 2010


sandra

Ospite

A me piacerebbe sapere a chi dici di andarsene: alla “parola sorgiva” o a qualche persona? Surprised

Sì, l'immagine è magica!

22:22
20 gennaio 2010


Elina

Ospite

per SandraSmile

il sottotitolo del testo è "vattene via parola" incarnata, poichè la tua leggerezza mi ha illuso

è un pò un'elaborazione di "parola pellegrina" che avevo postato giorni fa

ciao, aspetto che mi stupisca anche tu..

potresti provare a scomporre questo testoKiss

22:44
20 gennaio 2010


sandra

Ospite

Io c'avevo pensato subito alla parola pellegrina dell'altro giorno! Smile Ma siccome non si sa mai cosa fare con voi poeti, Wink chè "la poesia non si spiega, si deve sentire!", non osavo fare collegamenti.

Cosa vuoi che faccia con la poesia? Che la scomponga, come si fa col lego?

Senza freni, né regole?

WOW, ci sto. Wink

sospesa in attesa della luna

sciolsi l'abbraccio

dicendoti di andartene

parola sorgiva

poichè la leggerezza brucia

poche luci e mutanti

deliri a peso

la vegliavo in canto

e i grilli non rispondono.

Ecco fatto! Che voto mi dai? EmbarassedWinkKiss

22:47
20 gennaio 2010


Rose

Ospite

Urca! tremo al pensiero di quello che farebbe questa ragazza con “A Silvia” SurprisedWink

22:50
20 gennaio 2010


sandra

Ospite

Non sfidarmi, zia Rose! Wink

Comunque, sono andata a prendermi "A Silvia". Naaah! troppo lunga e consequenziale. Ci vuola la poesia moderna, quella dove 'spostando l'ordine degli addendi, la somma a volte non cambia e a volte, migliora!

Perchè non apriamo una sezione per le poesie rivisitate?

ah!ah! quando si affaccia l'admin, mi uccide di sicuro!  brrr…

22:55
20 gennaio 2010


Elina

Ospite

Kiss io i voti non li so dareWink

diciamo che non l'hai proprio scomposta cioè trasformata

prox esercizio (se vorrai, con calma) scrivila invece pensando ad una persona

ora vado a prepararmi un caffè..per me equivale ad una camomilla

22:59
20 gennaio 2010


sandra

Ospite

No, allora, mi devi spiegare bene cosa indendi per 'scomporla'.

Domani, magari. Buona notte a tutti. Kiss

17:37
21 gennaio 2010


Elina

Ospite

cara Sandra ho scritto scomporla ma pensavo stravolgerla

cioè creare un testo diverso, completamente tuo

il mio era solo un invito, da coltivare quando lo sentiraiKiss

19:10
22 gennaio 2010


admin

Amministratore

messaggi3520

uno stravolgimento di questo tipo?Wink

la leggerezza brucia

il respiro divora e la

parola tronca

pulsa il sangue alla

tempia rivoltando

i tempi dal passato

ri-coniugando il presente

in note sparse, negata la parola

ormai s' è perso il senso

appeso al corno della luna

e l' abbraccio più non ha

voce: muto il silenzio

è maschera del vuoto.

dmk

22:44
22 gennaio 2010


Elina

Ospite

ciao Daniela e grazie

un testo davvero bello, i versi finali stravolgono il "comune" sentire il silenzio come ricerca interiore

qui diventa "maschera" , tana, rifugio restando però "vuoto"

22:09
23 gennaio 2010


admin

Amministratore

messaggi3520

LaughLaughLaugh

dmk



Info per il forum daniela manzini kuschnig' s weblog

Il più alto numero di utenti in linea: 170

Attualmente online:
27 Ospiti

Sta visualizzando Argomento:
1 Ospite

Statistiche del forum:

Gruppi:6
Forum:17
Argomenti:1657
Messaggi: 13100

Utenti attivi:

Hanno partecipato 31 ospiti

E' presente 1 amministratore

I più attivi:

Amministratori:admin (3520 Messaggi)