Forum

 
Questo forum é per il momento chiuso – l'accesso é di sola lettura
Devi avere effettuato il login per poter inviare un messaggio
Cerca nei forum:


 






Utilizzo wildcard:
*    corrisponde ogni numero di caratteri
%    corrisponde esattamente un solo carattere

UtenteMessaggio

22:13
25 aprile 2010


admin

Amministratore

messaggi3520

AL CINEMA DAL 28 MAGGIO 2010 

814 d.c.: Una giovane monaca inglese, negli anni più bui della Chiesa, quando l'impero di Carlo Magno sta per sfaldarsi, decide di travestirsi da uomo ed assumere l'identità del fratello morto in battaglia per avere libero accesso alla cultura ed allo studio. Dietro mentite spoglie, e col nome di Giovanni Angelico, la ragazza si reca a Roma e nonostante l'ambiente corrotto ed ostile riuscirà a diventare medico personale e consigliere di Papa Leone IV. Quando il Pontefice verrà avvelenato dai suoi nemici, Johanna verrà eletta Papa. Il film è tratto dal romanzo omonimo di Donna Woolfolk Cross. 

Il Trailer in italiano non è ancora disponibile. Posto questo sottotilato in inglese (meglio di nienteSmile)

dmk

22:28
25 aprile 2010


admin

Amministratore

messaggi3520

La papessa Giovanna è un leggendario papa donna che avrebbe regnato dall' 853 all' 855. È considerata dagli storici un mito o leggenda medioevale, probabilmente originato dalla satira antipapale, che ottenne un qualche grado di plausibilità a causa di certi elementi genuini contenuti nella storia. 

La Papessa ritratta su una carta dai Tarocchi Visconti-Sforza eseguiti da Bonifacio Bembo, ca. 1450.

Secondo la narrazione, era una donna inglese, educata a Magonza e vestita in abiti maschili che, a causa della natura convincente del suo travestimento, divenne un monaco con il nome di Johannes Anglicus. Venne eletta dopo la morte di Papa Leone IV (17 luglio 855 in un'epoca in cui l'investitura del papa avveniva in modo fortuito, prendendo il nome di Giovanni VIII. Scopertone il segreto, la papessa Giovanna venne fatta trascinare per i piedi da un cavallo, attraverso le strade di Roma, e lapidata a morte dalla folla inferocita nei pressi di Ripa Grande. Venne sepolta nella strada dove la sua vera identità era stata svelata, tra San Giovanni in Laterano E San Pietro in Vaticano.

dmk

09:41
26 aprile 2010


Elina

Ospite

ho cercato il romanzo ma sembra sia fuori catalogo

il film non voglio perderlo, scrivo un appunto in agendaKiss

12:41
26 aprile 2010


admin

Amministratore

messaggi3520

è edito dalla Newton Compton (sezione della Feltrinelli) e uscirà il 20 giugno.

L' immagine di copertina che ho postato è di un' altra edizione fatta dalla Piemme che, mi risulta, è uscita nel 2009.

dmk

20:49
26 aprile 2010


Pietro

Ospite

Ho letto di questo personaggio. Sarà interessante vederne la riduzione cinematografica.

22:31
26 aprile 2010


Manfredi

Ospite

mi interessano queste rielaborazioni pseudo-storiche. ma aspetterò il romanzo (faccio sempre così, prima il romanzo, poi il filmWink).

10:09
27 aprile 2010


lucia

Ospite

Caro Manfredi anch'io di solito faccio come lei, ma molto spesso si resta delusi perchè il film non è come il libro. Giustamente nei film saltano molti particolari che leggiamo nel libro, anche perchè un film durerebbe un infinità di tempo e avrebbe un costo non indifferente. 

23:00
8 giugno 2010


admin

Amministratore

messaggi3520

Per correttezza posto una recensione negativa del film:

… Se da Agora a Christine/Cristina il proto-femminismo va di moda, e non senza merito ideologico e urgenza storica, quest'ultima vie en rose è stinta nello stile, trasandata nella ricostruzione – la Roma "ricreata" in Marocco ha meno appeal dell'Italia in Miniatura… -, spompata nella sceneggiatura, afasica nei dialoghi e incredibilmente priva di accenni drammatici.

La papessa Johanna era già stata cantata sullo schermo da Liv Ullmann nel '72: in chiave teatrale, ma con il conflitto tra sesso e fede più a fuoco. Qui, viceversa, il mix è risibile, con Johanna che deve interrompere il petting col conte Gerold causa elezione, pardon, acclamazione, al soglio pontificio. E' la penultima di una teoria di chicche di scrittura, che fanno fessa La Papessa, nata da prete nella Franconia dell'814, conquistata dalla fede, edotta alle scritture, felicemente rinchiusa in monastero e autodestinata a Roma per guarire e… pontificare. II tutto en travesti (la Wokalek è androgina, ma il trucco non regge), messo a nudo solo dall'amore di una vita, ma sepolto da coltri che fanno un cattivo servizio non solo alla storia, ma pure alla leggenda. E al cinema.

dmk

23:03
10 giugno 2010


Manfredi

Ospite

una recensione, quest' ultima, un po' troppo dura, mi pare. a sentire, almeno, quelli che l' hanno visto…



Info per il forum daniela manzini kuschnig' s weblog

Il più alto numero di utenti in linea: 170

Attualmente online:
9 Ospiti

Sta visualizzando Argomento:
1 Ospite

Statistiche del forum:

Gruppi:6
Forum:17
Argomenti:1657
Messaggi: 13100

Utenti attivi:

Hanno partecipato 31 ospiti

E' presente 1 amministratore

I più attivi:

Amministratori:admin (3520 Messaggi)