Forum

 
Questo forum é per il momento chiuso – l'accesso é di sola lettura
Devi avere effettuato il login per poter inviare un messaggio
Cerca nei forum:


 






Utilizzo wildcard:
*    corrisponde ogni numero di caratteri
%    corrisponde esattamente un solo carattere

UtenteMessaggio

16:19
2 marzo 2009


borablu

Ospite

 

Le ore della notte

si frantumano

in schegge di quarzo.

 

 

Vivo

per istanti

singoli.

 

 

C’è una collana preziosa

di mille perle uguali

assolutamente diverse.

 

 

C’è una mia antichissima

voglia di capire

che rimbalza

fra i riflessi

dell’apparente.

 

20:19
2 marzo 2009


sandra

Ospite

E pensare che una perla si forma per difendere i tessuti dell'ostrica dall'irritazione causata da un corpo estraneo.

L'insonnia della notte può essere fonte di angoscia o irritazione, ma tu signor mario, ne fai una collana di momenti unici e irripetibili, come una collana di magnifiche perle. Complimenti per questa splendida poesia. Kiss

21:19
2 marzo 2009


admin

Amministratore

messaggi3520

schegge notturne di istanti singoli da vivere, uno ad uno…

C'è una mia antichissima

voglia di capire

che rimbalza

fra i riflessi

dell'apparente.

Profonda umanità dell' essere in cerca da sempre e per sempre.Bellissima. Grazie, Mario.

dmk

07:58
3 marzo 2009


Gio

Ospite

sempre profondamente realistiche le tue poesie, grazie Mario.

15:59
12 marzo 2009


borablu

Ospite

                                   POLVERE

E' già antico

l'auto ovattato suono

delle pietre

che si sgretolano

attorno a me.

E' un'eternità

che si sfascia

attorno

alla mia voglia

d'eternità.

E' una infinità

di atomica polvere

che sopisce

il mio peccato

di voler ancora credere.

   

17:48
12 marzo 2009


Rose

Ospite

Ecco un'altra 'perla' di mario, impreziosita da un'immagine stupenda.

La malinconia di fondo chiude con un anelito all'infinito, all'eternità.

Io non credo che sia un 'peccato' o una debolezza, credere, mario.

Preferisco pensare che sia la scintilla divina in noi … e questa aspirazione

interiore è qualcosa che le forme di vita inferiori non hanno.

Bellissima poesia.

21:38
12 marzo 2009


sandra

Ospite

Evviva la tua “voglia d'eternità”, caro mario.

Ce l'ho anch'iooooo! SmileSmileSmile

22:26
12 marzo 2009


admin

Amministratore

messaggi3520

…"che sopisce

il mio peccato

di voler ancora credere."

sento questa chiusa drammaticamente intensa. Profondamente dolente. 

Una poesia che si costruisce intorno allo sgretolarsi di antichi massi, in uno sfarsi polveroso dove lo spirito riflette in "voglia d' eternità". 

Sono d' accordo con Rose: una perlaSmile Grazie, Mario.

dmk



Info per il forum daniela manzini kuschnig' s weblog

Il più alto numero di utenti in linea: 783

Attualmente online:
2 Ospiti

Sta visualizzando Argomento:
1 Ospite

Statistiche del forum:

Gruppi:6
Forum:17
Argomenti:1657
Messaggi: 13100

Utenti attivi:

Hanno partecipato 31 ospiti

E' presente 1 amministratore

I più attivi:

Amministratori:admin (3520 Messaggi)