Forum

 
Questo forum é per il momento chiuso – l'accesso é di sola lettura
Devi avere effettuato il login per poter inviare un messaggio
Cerca nei forum:


 






Utilizzo wildcard:
*    corrisponde ogni numero di caratteri
%    corrisponde esattamente un solo carattere

A prova di errore

UtenteMessaggio

22:07
12 novembre 2010


admin

Amministratore

messaggi3520

Oggi mi é capitato di rivedere un vecchio film (1963) di cui mi ero del tutto dimenticata. E invece  valeva la pena di tenerlo presente: A prova di errore ( Fail – Safe).

È un film di Sidney Lumet che risale alla metà degli anni Sessanta. Il titolo originale, Fail-Safe, fa riferimento a un dispositivo che quando sbaglia evita di fare danni, quindi non è esattamente “a prova di errore”, ma se deve sbagliare sbaglia bene. In realtà qui si racconta la storia di un errore al sistema di difesa militare americano, che produce una catena di disastri fino a portare l’uomo verso la catastrofe nucleare. Il presidente è impersonato da Henry Fonda, il consulente militare del pentagono è Walter Matthau, il traduttore dal russo del presidente è un ottimo Larry Hagman (il futuro J.R.) e sono in genere tutti bravissimi.

È un bel film che trasuda Guerra Fredda e trasuda reazione pacifista alla Guerra Fredda. È un film colto e progressista, girato quasi solo in interni, con una forte spinta ideale alle spalle, ma senza la retorica del cinema politicizzato successivo. 

Regia e fotografia sono taglienti e contrastate. A parte il personaggio di Walter Matthau, spietato scienziato della guerra, che rappresenta un’aberrazione pura e un po’ monocolore, tutti i personaggi sono sfumati e tridimensionali nella scrittura. Il ritmo è sempre serrato e il finale è molto intenso.

**Perché vederlo.** Perché questo film va visto. E perché da piccoli abbiamo visto tutti War Games e ce lo ricordiamo benissimo. E perché capita di trovarlo in palinsesto su RAISAT CINEMA. Anche perché magari uno ha visto The West Wing e ha sviluppato una certa dipendenza per le situazioni di crisi che coinvolgono un presidente carismatico.

Adattato da http://www.freddynietzsche.com

dmk

22:09
12 novembre 2010


admin

Amministratore

messaggi3520

dmk

23:07
12 novembre 2010


Manfredi

Ospite

me lo ricordo, un bel film che sarebbe da vedere per ricordare quei tempi e per prendere le distanze dai giochi di potere,

io sto vedendo adesso The Manchurian Candidate, bello anche questo film sulle elezioni politiche che diventano thriller e mistificazione di ruoli

regia di Jonathan Demme, remake di Va' e uccidi con Frank Sinatra, regia di John Frankenheimer. 

14:13
15 novembre 2010


admin

Amministratore

messaggi3520

L' ho visto anche io, qualche sera fa. La scena finale é da infartoWink Grazie, Manfred.

E' comunque vero che i "giochi" del potere e della politica hanno ispirato tantissimi registri e scrittori, of course!

dmk

22:45
16 novembre 2010


Manfredi

Ospite

per forza! i thriller spio-politico-militari trovano negli argomenti correlati terreno fertile fino al fanta politico eccc. e alcuni sono stati bellissimi, con trame, come dici tu, da infarto e regie spettacolari, anche quando gli effetti speciali non erano quelli che sono oggi e ci si basava molto sul bianco e nero e sulle capacità di recitazione degli attori.

19:14
18 novembre 2010


admin

Amministratore

messaggi3520

Non é in bianco e nero, ma è un cult del "genere":

dmk

22:40
18 novembre 2010


admin

Amministratore

messaggi3520

Guarda, Manfred, ci aggiungo anche un famoso legal thrillerWink di sapore politico

dmk



Info per il forum daniela manzini kuschnig' s weblog

Il più alto numero di utenti in linea: 170

Attualmente online:
14 Ospiti

Sta visualizzando Argomento:
1 Ospite

Statistiche del forum:

Gruppi:6
Forum:17
Argomenti:1657
Messaggi: 13100

Utenti attivi:

Hanno partecipato 31 ospiti

E' presente 1 amministratore

I più attivi:

Amministratori:admin (3520 Messaggi)