Forum

 
Questo forum é per il momento chiuso – l'accesso é di sola lettura
Devi avere effettuato il login per poter inviare un messaggio
Cerca nei forum:


 






Utilizzo wildcard:
*    corrisponde ogni numero di caratteri
%    corrisponde esattamente un solo carattere

UtenteMessaggio

17:32
13 febbraio 2009


Filippo

Ospite

Non l’ho letto quel libro, ieri sera. Non sono andato neanche a letto: non lo meritavo il sonno, ieri sera. Ho spento e posato il cellulare, non lo faccio mai, ho raccattato sigarette ed accendino, e sono uscito nella notte. A piedi. Di proposito.
La serata era calda, un’eccezione anche per noi, in questo periodo. Erano quattro anni che non tornavo in quel posto. Ci andavo con Joe, il mio chow chow, durante le sue solite scorribande pomeridiane.
Poco distante dall’inizio del sentiero del boschitello c’è un enorme carrubo, scampato miracolosamente agli incendi, le cui “radici senza sepoltura” formano in un punto una comoda poltrona, simile ad un trono, con schienale e un bracciolo. Io mi sedevo lì, sganciavo il guinzaglio al cane, e lui partiva come una saetta, scomparendo tra i cespugli. Per un po’ percepivo la sua presenza nei paraggi, poi spariva anche il rumore, e rimanevo da solo, tranquillo, sicuro che sarebbe tornato. Anche lui era sicuro che al suo ritorno mi avrebbe trovato seduto lì ad aspettarlo. Poi una carezza nel folto pelo del collo, simile ad una criniera, e tornavamo a casa, al buio. Conoscevamo entrambi a memoria il percorso.
Mi manca molto il mio Joe.
Ho fatto la stessa cosa ieri sera. Ho ritrovato subito il posto, mi sono seduto ed ho acceso una sigaretta: mancavano dieci minuti all’una. Ho tolto il guinzaglio ai miei pensieri, e sono rimasto lì da solo per un tempo indefinito.
…alla fine, anche loro sono tornati.
Tutti.

18:45
13 febbraio 2009


sandra

Ospite

Bello il tuo pezzo, filippo. I luoghi sembrano conservare così indelebilmente il ricordo di chi ci è stato caro.

Allora, filippuzzo. Abbiamo capito che scrivere, sai scrivere. Adesso aspettiamo di vedere se sai anche leggere e commentare…gli altri, come si diceva nel decalogo.

Ah!ah!ah! qui sono tutte delle gentili signore. Tocca alla più giovane e irriverente, dire pane al pane e vino al vino.

Baciamo le mani! Kiss

19:30
13 febbraio 2009


Rose

Ospite

La sincerità di sandra è … disarmante. Smile

Ho letto volentieri il tuo brano in prosa, filippo.

Una prosa piena di poesia.

20:16
13 febbraio 2009


admin

Amministratore

messaggi3520

Non dar troppo "peso" a Sandrina, Filippo! Smile

Il tuo lavoro mi è piaciuto molto: il luogo che stimola il ricordo. Finemente concluso nelle ultime righe. 

dmk

21:53
13 febbraio 2009


franco

Ospite

"…Alla fine, anche loro sono tornati.

Tutti…"

Si, è vero,

Tornano sempre, tutti.

Anche quelli che inutilmente speriamo si siano smarriti.

Maledetti pensieri che sopravvivono ai nostri poveri cani fedeli e che sembrano a volte abbandonarci per una breve tregua, giusto la durata di una sigaretta, ma poi…ritornano sempre ad invadere la memoria.

f



Info per il forum daniela manzini kuschnig' s weblog

Il più alto numero di utenti in linea: 783

Attualmente online:
6 Ospiti

Sta visualizzando Argomento:
1 Ospite

Statistiche del forum:

Gruppi:6
Forum:17
Argomenti:1657
Messaggi: 13100

Utenti attivi:

Hanno partecipato 31 ospiti

E' presente 1 amministratore

I più attivi:

Amministratori:admin (3520 Messaggi)