Forum

 
Questo forum é per il momento chiuso – l'accesso é di sola lettura
Devi avere effettuato il login per poter inviare un messaggio
Cerca nei forum:


 






Utilizzo wildcard:
*    corrisponde ogni numero di caratteri
%    corrisponde esattamente un solo carattere

UtenteMessaggio

11:55
20 aprile 2009


Elina

Ospite

Adesso si apre la tua lingua di ma(d)re
trascina a riva istantanei legami ricordi

pezzi (s)cuciti dalla nostra pelle.

Il viaggio a Firenze
il Giorno e la Notte visti con occhi increduli
finestre sull'arte
le scarpe di pelle con gli occhielli
piccoli f(i)ori spiavano ogni mio passo
e io spiavo loro.
Un giorno che precedeva Pasqua l'arrivo di mio fratello
per mano al nonno la corsa in ospedale
ti portavo dei cioccolatini.

Non aver paura ma(d)re di perdere la danza
nella seta che produce la distanza.
Nel sogno infinito di essere altrove
rincorri e respira la tua terra.

12:01
20 aprile 2009


Elina

Ospite

per questa pagina di diario ho scelto un' immagine di Gabriel Pacheco

13:07
20 aprile 2009


stella

Ospite

Legame profondo tra madre e figlia.

Condivisione di umori e amori.

Una nascita che chiude un cerchio, in cui potersi sempre ritrovare.

Legami familiari profondi che non vengono intaccati dalle distanze.

Nel cuore solchi profondi di una terra-madre da non dimenticare …………mai.

Lei, sarà sempre li,' abbigliata per il ballo. 

13:26
20 aprile 2009


sandra

Ospite

Voi mi fate commuovere nella pausa pranzo, mi fate! Cry Io, che la mamma non ce l'ho più … Per me è una poesia bellissima … altro che pagina di diario!

Anche le immagini sono uno sballo Smile

13:51
20 aprile 2009


stella

Ospite

Hai ragione Sandra, non è una pagina di diario, questa di Elina.

E' una dolcissima dedica a Camilla, e noi la rubiamo per le nostre mamme-angeli custodi.

Una mamma non muore,mai,  si trasforma soltanto.

14:05
20 aprile 2009


Rose

Ospite

Elina è sempre modesta e questo le fa onore.

Ho apprezzato anch'io questa poesia. Credo, Elina, che tutte ti invidiamo un po' la speciale relazione che intuiamo esistere fra te e tua madre. E' un privilegio grande … anche questo condiviso interesse per l'arte e la poesia.

Un caro saluto a entrambe e grazie per questi versi, tutti belli, in particolare nella chiusa:

"Non aver paura ma(d)re di perdere la danza
nella seta che produce la distanza.
Nel sogno infinito di essere altrove
rincorri e respira la tua terra."

Kiss

17:44
20 aprile 2009


admin

Amministratore

messaggi3520

che meraviglia! testo e immagini!

Grazie, Elina.

dmk

19:20
20 aprile 2009


Elina

Ospite

grazie a tutti Laugh

Ferni attraverso la sceneggiatura della favola di Daniela "su e giù dall'arcobaleno"  ci ha fatto conoscere questo illustratore

per me è stato un colpo di fulmineWink

21:19
20 aprile 2009


franco

Ospite

una lirica di intensa e struggente poesia,

una dedica fatta d'infinito amore e gratitudine.

Davvero molto bella,

f



Info per il forum daniela manzini kuschnig' s weblog

Il più alto numero di utenti in linea: 170

Attualmente online:
26 Ospiti

Sta visualizzando Argomento:
1 Ospite

Statistiche del forum:

Gruppi:6
Forum:17
Argomenti:1657
Messaggi: 13100

Utenti attivi:

Hanno partecipato 31 ospiti

E' presente 1 amministratore

I più attivi:

Amministratori:admin (3520 Messaggi)